mercoledì 1 dicembre 2010

Un appello per Matteo

Ricevo e volentieri inoltro questo simpatico appello dell'amico Matteo Corazza, già regista de Il Mostro Tossico



oltre che fumettista e cantante dei Boyz Slenga.



Ciao amico/a d'atavico affetto

Se non ci siamo ancora sentiti al telefono, anticipo qui con insistita perorazione la mia richiesta
In caso di un tuo silenzio o diniego forgerò la mia invettiva telefonica.
Vengo al nocciolo della questione e con serietà do compimento allo scritto in qualità di Direttore di Produzione del film horror «Lost in devil's country» del regista pratese Matteo Corazza.
Per quanto venga da me la richiesta è di estrema serietà e professionalità.

Domenica 5 dicembre si girerà la prima scena del suddetto film, una scena ambientata nel 1960 in un cinema di Ponte di Piave (la ricerca di una location verosimile per quegli anni ci ha spinti laggiù).
Il film infatti si inserisce nel filone horror/fantasy d'autore degli anni '80 (la trilogia de «La casa» di Sam Raimi solo per citare un esempio) e sarà basato sulla storia di una banda di criminali in fuga dalla polizia che troveranno rifugio in una stamberga di campagna, luogo di misteriosi accadimenti e di spaventosi malefici.
Vi saranno inoltre concessioni in flashback agli anni '60 come la scena in oggetto.

Ciò che ti richiedo è di partecipare in qualità di comparsa alla scena. Sarà una scena «di massa» e la tua presenza mi sarebbe di grande aiuto per riuscire a riempire la platea del cinema.
Fai uno sforzo su, i regali di Natali li comprerai alla Vigilia come me. Se vuoi facciamo un giro insieme.
Vengo però alla parte seria qualora deciderai di darmi una mano.

Partiamo con luoghi e orari:

Ponte di Piave (TV) - vecchio cinema
Via Gasparetti, 2.
La struttura sarà riscaldata

Ore 12.00 - Convocazione e registrazione comparse
Dalle ore 12.00 alle ore 14.00 - Vestizione, trucco e acconciatura comparse.
Al termine sistemazione in sala.
Dalle ore 14.00 a oltranza (ma prima delle 20.30) - Riprese scena

Questi sono gli estremi degli orari. Naturalmente, trattandosi di una scena breve, potrebbe concludersi molto prima del tempo prefissato. Dipenderà dall'applicazione di tutti.

Le cose che ti richiedo se decidi (spero proprio di sì) di accettare:

1. Vieni già parzialmente abbigliato e acconciato come la moda di quegli anni. Ricorda che è un sabato sera del 1960 quindi va bene sia abbigliamento fighetto e incravattato come quello più informale e maglionato (siamo in un cinema di un paesotto dove viene proiettato il film horror «La maschera del demonio» di Mario Bava)
2. È importante soprattutto la parte superiore perché la scena si svolgerà prevalentemente in sala ma se avrai anche pantaloni o gonne e scarpe attinenti potrai essere utilizzato anche per la scena all'ingresso
3. Se vi sono sistemazioni da fare il reparto costumi, trucco e parrucco è a tua disposizione per valutazioni, miglioramenti e aggiunte
4. Ci saranno camerini, stanze o gazebi riscaldati se ti devi cambiare
5. Portati comunque un cappotto caldo, guanti e cappello. Potrai tenerli fino al momento di girare
6. Sarà attivo comunque un servizio «ristoro» con bevande calde. Per il pranzo invece dovrai provvedere in autonomia prima delle 12.00
7. Porta con te una buona dose di pazienza perché ci saranno tempi lunghi ed attese. Preparati barzellette e giochi per i convenuti
8. Sarà comunque assolutamente divertente
9. Dimmi che vieni
10. Sarai menzionato nei titoli di coda
11. Estendi l'invito a amici, parenti, mogli, mariti, morose, figli
12. L'età richiesta è dai 16 ai 50 anni

Ti ringrazio fin d'ora. Rispondimi per favore via mail prima possibile (ma non oltre giovedì) e riportami nome, cognome, età, (mail) che saranno registrate nel database del responsabile casting.
Se hai dubbi circa l'abbigliamento contatta Edy De Marco, la costumista al numero 3491750921 o alla mail edy.yde@libero.it.

GRAZIE MILLE

Matteo Corazza
email: Matteo_Corazza@libero.it

Nessun commento: