lunedì 7 giugno 2010

Back Home

Strepitoso concerto di Eric Clapton e Steve Winwood a Monaco di Baviera (Germania) con una Voodoo Chile da brivido.


(occhio che qui ce ne è solo un pezzetto)

E che sorpresa poi lo street show notturno di Helly Meiler, personaggio incredibile che mette un po' di pepe nel Centro semideserto della sonnacchiosa capitale della Baviera!



In ordine sparso questa breve gita a Monaco mi ha fatto capire che: la Salerno - Reggio Calabria può vantare un tratto in Austria; i tedeschi sono socievoli e divertenti, basta avere la "giusta chiave" (seeee, come no!); la birra tedesca è gassata come la nostra; il ristorante greco non è più un rifugio sicuro.

Grazie Ulla!

4 commenti:

Alessandro ha detto...

Bitteschön!
And sing-a-poor!

PS: e come dimenticare il sex quick kit?

biri ha detto...

scusa, ero ancora stordito dal mio cuore di peluche!
comunque sei sicuro che fosse sing-a-poor?
a me sembrava più japanese...
;-)

Davide Pascutti ha detto...

Magico Slowhand!
... quasi come Angus Young! ;-)

PS: il sex quick kit???

biri ha detto...

@davide:
gironzolando notturnamente per monaco io e il mio amico ci siamo imbattuti in un addio al nubilato. tralascio i dettagli sociologici su tale usanza teutonica e ti dico solo che dopo il fugace incontro con il gruppetto di ganze locali io ho rimediato un cuore di peluche mentre il mio amico un set per sveltine (profilattico + salviette pre e post). a chi porterà più fortuna cosa? ai posteri l'ardua sentenza...