lunedì 5 ottobre 2009

Post 24 ore


Una forte “lombosciatalgia laterale sinistra” (leggi: un terribile mal di schiena) ma anche un'enorme, incredibile soddisfazione sono quanto mi ha lasciato la seconda edizione pordenonese del 24 Hour Comics Day organizzato da Vastagamma presso i neo-nati PnBox Studios (la sede più cool del pianeta) appena conclusasi.


Sono stati due giorni provanti ma al contempo bellissimi, aperti con l'inaugurazione presso Galleria Vastagamma della mostra di Mario Alberti, ospite d'onore dell'evento, e impreziositi in primo luogo da una superlativa conferenza di Andrea Plazzi su Will Eisner e secondariamente dalla proiezione notturna del film The Mindscape of Alan Moore del regista Dez Vylenz da noi sottotitolato in italiano per l'occasione.


Ma è stata sicuramente la maratona dei 16, diconsi ben 16, fumettisti impegnati nella titanica impresa di completare ciascuno un fumetto di 24 pagine in 24 ore l'evento principale di questa due giorni pordenonese dedicata ai Comics.

Mario Alberti, Matteo Corazza, Piero Cordenos, Viola Di Pietro, Paolo “Gomets” Francescutto, Laura Guglielmo, Claudio Iemmola, Luca Malisan, Alessandro Micelli, Simone Paoloni, Tito Peressutti, Massimo Perissinotto, Marianna Pescosta, Alessia Poletto, Natascia Raffio e Simona Valentina Tornabene in rigoroso, rigorosissimo ordine alfabetico hanno dato il meglio di se stessi nel corso di una diretta live che, secondo i dati del canale di trasmissione, ha avuto qualcosa come 6.700 connessioni.

Indipendentemente dallo streaming via web, il pubblico di curiosi intervenuto per l'occasione ha potuto immergersi nella bellissima atmosfera creativa generata dall'alchimia dei partecipanti e del luogo, atmosfera che io ho avuto la grande fortuna di vivere, come due anni fa, di notte, quando la vicinanza si fa compagnia e poi amicizia, e i discorsi, a un certo punto, partono per la tangente...

Ma eccoli i protagonisti della storia:


Mario [Alberti], utilizzando i Ching, ha prodotto quanto una leggera indisposizione (qualche linea di febbre) gli ha consentito: una bella storia muta di cinque tavole di cui una opzionata per fuggire tra le zampe di uno scimmiotto...


Matteo [Corazza], reduce da un laboratorio di fumetto con le scuole medie organizzato nell'ambito della manifestazione da Vincenzo Botecchia, ha raggiungo il gruppo nel tardo pomeriggio inseguito dal ricordo ossessivo dei ragazzini scatenati della mattina...


Piero [Cordenos], senza dubbio il più giovane partecipante della maratona, si è integrato talmente bene con i suoi colleghi, che dalla sua posizione sul palco rotante di PnBox ha tenuto una lectio magistralis lucidissima e spietata sulle (scarse) prospettive offerte dalla professione di autore di fumetti in Italia! E ha solo 14 anni...


Viola [Di Pietro]... è più alta di quello che sembra! Scherzi a parte, Viola ha trasferito la sua dolcezza in una storia che speriamo presto di vedere completata.


Gomets [Paolo Francescutto] ha scoperto con sgomento due cose: la prima che anche io ho le gambe (per quanto corte); la seconda che la sua storia termina con la stessa immagine che apre la prima performance della 24 ore di Gianluca Maconi. Aaaaaaaaaaaarghhhh!


Laura [Guglielmo] è stata una piacevolissima aggiunta dell'ultimo minuto. Non ci eravamo mai visti prima ma mi è bastato uno sguardo alle sue tavole acquerellate per trovare qualcosa in comune: lei adora il rugby e io, ragazzi, sono di Rovigo...


Claudio [Iemmola], look da centauro, tra una tavola e l'altra mi ha insegnato dove cadono correttamente gli accenti tonici dei cognomi dei nostri sei gradi di separazione. P.S. Claudio centauro lo è veramente.


Luca [Malisan] ha stupito tutti con il suo modo di lavorare alla Minority Report: armato di tavoletta grafica, netbook e tastiera sembrava il video accelerato di se stesso. Wow! La sua spettacolare storia è già online sul suo blog.


Alessandro [Micelli], pur di partecipare, ha lasciato a metà il matrimonio del cognato. Ha provato a coniugare con la sua professione di ristoratore l'amore per il fumetto, per il friulano e per il singolare femminile della nota pasta morbida che si ricava mescolando farina e patate bollite, riuscendo perfettamente nell'impresa di realizzare un fumetto di 24 pagine (con tanto di colpo di scena finale)... e di servire a tutti ottimi caffè e cappuccini durante la tirata notturna!!!!


Simone [Paoloni] è proprio alto quanto sembra, invece, anche se forse una L gli calza lo stesso... se no gli devo 10 €. La sua storia è lisergica, come questo commento.


Tito [Peressutti] ha riprovato dopo tanto tempo l'ebbrezza creativa della narrazione per immagini di un passato fanzinaro che evidentemente covava sotto la cenere. La fiamma si è riaccesa, e chissà che...


Massimo [Perissinotto] mi ha sconvolto con il suo approccio manga. Ma poi ho visto che si trattava di un omaggio a Go Nagai, quindi mi sono tranquillizzato: il sole sorgerà anche domani. Pfiu!


Marianna [Pescosta] tranquilla tranquilla, un po' alla volta, mantenendo un profilo basso, senza dire niente a nessuno... è arrivata alla meta con leggerezza degna del passo di un ninja.


Alessia [Poletto], organizzatissima, cappellone, cuscinone e trolley si è addirittura permessa il lusso di realizzare, prima della storia, pure gli studi preparativi dei personaggi! Energia da vendere!


Natascia [Raffio], tatoo lady, ci ha anticipato che presto disegnerà sui corpi oltre che sulla carta. Mmhh... 24 corpi tatuati in 24 ore... potrebbe essere l'idea per una nuova maratona!


Simona Valentina [Tornabene] armata di i-pod ma sempre partecipe ai deliri del gruppo ha fatto capire subito agli organizzatori che doveva essere trattata un occhio di riguardo: è arrivata scortata dal suo ganzo... un vichingo!

Bravi, ragazzi.
Ma soprattutto: brave, ragazze. Bravissime.
Come avrete notato, altro che quote rosa: le pari opportunità nel campo del fumetto (6 donne su 16 partecipanti corrispondono al 37,5%) sono state raggiunte ufficialmente nei PnBox Studios il 3 ottobre 2009!


Sarebbero tanti, troppi gli episodi simpatici da riportare. Troppi gli amici passati a fare un saluto o a dare una preziosissima mano.
Sappiate solo che tra misteriose abduction, strani rumori notturni, suore crudeli, mosse di hokuto (guai a toccare il Ken al Mic), cartoni animati mai visti né sentiti prima e brandine che sanno da cagnon, la notte si è trasformata nuovamente nel giorno, sancito dall'arrivo di tre cabaret di paste e dal buon Andrea Plazzi (a scanso di equivoci preciso che la contemporaneità delle due cose è stata una pura coincidenza).

Ma bando alle ciance e passiamo a qualche foto in ordine sparso...








Grazie a tutti e in particolare un grazie a Francesco Vanin, mente di PnBox, e ai suoi collaboratori che hanno creduto in noi e reso tutto questo possibile.


La prima, la terza e queste ultime foto del post sono di David Zellaby.
La foto di Mario Alberti è di Giulio De Vita.
Altre gallery sul sito di Vastagamma.

11 commenti:

Alessandro Micelli ha detto...

Orsù mio caro Biri, se fosse stata mia sorella( che non ho al momento...)col piffero che mi sarei presentato!( era il cognato...)
Grande Andrea, ti ringrazio per l'ulteriore possibilità di lustrarci a dovere, come sai fare tu!
Evviva la 24HIC, Evviva Vastagamma, Evviva PNBOX, Evviva Andrea e Giulio, Evviva le Suore Crudeli ed i Toffoli scritti da Oliva, Evviva Voi tutti, Evviva Ken, Evvia le bevute notturne, Evviva gli Amici Conosciuti, Rivisti e Conoscenti, Evviva i Papu, Evviva l'Ottimo Cibo, Evviva la "24 Gadget", Evviva la Frice.

biri ha detto...

Orsù mio caro Mic, se fossimo stati la 24HIC saremmo stati una sede "ufficiale"...

natasciaraffio ha detto...

24 corpi in 24 ore???io posso provare ma chi mi fa da cavia??
comunque grazie a tutti è stata una bellissima esperienza....ora che mi sono riposata e che il ricordo del sonno è sparito posso anche dire LO RIFAREI ;)

Luca Malisan ha detto...

yeah, grazie delle foto! Ne avevo bisogno: come dopo una grossa sbronza, c'è bisogno di vedere delle foto per ricordarsi dove si era e cosa si stava facendo...
non ho ancora recuperato il sonno, quindi sul rifarlo non sono così convinto come natascia... ;-)
alla prossima!

Urz! ha detto...

E ancora grazie a tutti e tutte! E ancora grazieee ai fagioli, al pollo, e alle numerose cicche e caffè! Tutta salute! Zummpappà zum pà zum za zum gadautz zautz spadabam bem BUM!

Grazie anche della L che calza come una calza sul pennello! E di avermi insegnato un nuovo termine che mi mancava...lisergico! per l'appunto.

perissi ha detto...

Figata di post.
W le donne, che son state TUTTE più brave di noi maschietti!

SiMoNa ha detto...

Bè uniti da un mal di schiena persistente e dalla conprova che di notte tutto può accadere,l'atmosfera di creatività è ancora presente.
Ridendo e leggendo con piacere quest'articolo, ringrazio ancora tutti della bellissima esperienza che intendo assolutamente ripetere.

viola ha detto...

davvero sono così alta?! ^__^
grazie di quello che hai scritto, davvero carino!!!
saluti a tutti i ventiquattroristi!!!

biri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
biri ha detto...

Grazie, grazie, grazie ragazze e ragazzi delle belle parole vostre e dei vostri colleghi maratoneti che mi hanno scritto via email.
Presto, prestissimo le storie che avete realizzato verranno caricate sul sito di Vastagamma e quindi ci vedremo per la restituzione degli originali, magari all'inaugurazione della mostra del 24 ottobre, evento conclusivo del progetto 24 ore.

ES - Emiliano "Sims" Simonelli ha detto...

Non so che dirti Biri!
E' incredibile quello che combinate... grande qualità ed entusiasmo. Grande tu e grandi gli altri componenti di Vastagamma.

Emiliano